Menu

Cacciatore Testata Grigio Ok
Arco Testata Grigia
CT Testata Grigia

facebook Greentime facebook Arco facebook Caccia&Tiro

Editoriale Arco n. 4/2018

Il “lavoratore ignoto”

Sarà che la sintesi per la quale è famoso il web ci spinge ad identificarci con un tipo di informazione oggi rara e totalmente diversa, accurata ed approfondita. Sarà che quando si affrontano determinati temi la sintesi non è possibile, né auspicabile. Sarà pure che i nostri collaboratori nutrono una incommensurabile passione per quello che scrivono e vogliono spiegarlo bene, noi al loro fianco. Sarà per tutti questi motivi che negli ultimi tempi la nostra testata ha iniziato a proporvi articoli più sostanziosi, approfonditi. Anche questo numero non fa eccezione, per cui mettetevi comodi e gustatevi tutte le parole che troverete in queste pagine, perché nessuna è lì per caso e tutte sono frutto di riflessione, tutte sono state scelte con cura da chi è arrivato alla scrittura dopo una profonda esperienza della materia trattata. È questo anche il caso della neonata rubrica sul Kyudo a firma di Carlo Broggi, il cui articolo, in questo secondo appuntamento, farà vacillare alcune idee che molti arcieri hanno sull’arco giapponese. A questa si aggiungono altre due nuove rubriche. La prima è dedicata al mental coaching ed è a firma di Massimo Binelli, sportivo dalla grande storia e mental coach certificato, che proporrà a tutti voi un percorso per allenare la mente, proiettandola verso la crescita ed il successo personale, con tanto di “esercizi a casa”. Ultima nuova rubrica, non certo per importanza, è quella di Davide Tessaro, che ci accompagnerà in un viaggio tanto impegnativo quanto affascinante attraverso la sua ricerca. Una ricerca unica nel suo genere, frutto di otto anni di lavoro, per fornire risposte oggettive relative all’attività sportiva di tiro con l’arco nel Settore giovanile, nell’ambito della preparazione fisica o fisico attitudinale. Anche in questo caso qualche convinzione o idea precostituita sul tiro con l’arco potrebbe vacillare, ma se siete arcieri non farete fatica a mettervi in discussione per migliorare e imparare cose nuove, vale a dire il lato più affascinante del vostro sport. Ora non ci rimane che fare un’ultima riflessione… sulla foto di copertina: un’immagine un po’ insolita, avrete pensato. È stata scattata durante gli ultimi Ibhc e raffigura uno dei tanti organizzatori che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento. Ma non ci importa dirvi chi è, perché quello per noi è il “lavoratore ignoto” e potrebbe trasportare anche un paglione, non cambierebbe nulla. Il “lavoratore ignoto”, ne conoscerete tanti per fortuna, è quell’arciere che dedica parte del suo tempo libero, in alcuni casi tutto, per fare tutto quello che è necessario alla realizzazione e al mantenimento dei campi di gara. È quella persona senza la quale molti dei nostri campi e delle nostre manifestazioni non esisterebbero. Quando lo incontrate, quando partecipate ad una gara alla quale ha collaborato, fategli un grande sorriso e ditegli un grazie in più, perché è l’unico modo che avete per ripagare il “lavoratore ignoto” di tutta la fatica e di tutto il tempo che ha impiegato per farvi divertire. Un grande grazie anche da parte nostra!

Valeria Bellagamba

Torna a "ARCO N. 4/2018"


Greentime Spa

Via San Gervasio 1 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051223327

Cap. Soc. € 334.087,00 i.v.- R.E.A. Bologna n. 130839
P.I. 00279880371

bottone facebook

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook