Menu

Cacciatore Testata Grigio Ok
Arco Testata Grigia
CT Testata Grigia

facebook Greentime facebook Arco facebook Caccia&Tiro

CACCIA&TIRO n. 8/2017

L’Italia brucia, in maniera inesorabile, come non si vedeva da anni. Secondo i dati dell’European Forest Fire Information System della Commissione europea (Effis) in una settimana è stata mangiata dalle fiamme una porzione di territorio grande quanto quella bruciata in tutto il 2016. Dall’8 al 15 luglio sono andati in fumo 27.167 ettari di territorio (secondo il rapporto “Ecomafia” di Legambiente nel 2016 erano stati circa 27.000), 34.956 solo nei primi 15 giorni di luglio, 52.374 dall’inizio dell’anno. Cifre impressionanti, che fanno riflettere e preoccupare, anche perché l’emergenza non è finita.
L’estate 2017 è stata definita la più torrida dopo quella del 2003, ma questo può rappresentare un’aggravante, non certo la causa del fenomeno. Purtroppo la maggior parte degli incendi è di natura dolosa e la restante parte è comunque, anche se indirettamente, da collegarsi alla negligenza umana. Eppure dal 2000 abbiamo una legge, la 353, che punisce severamente chi appicca gli incendi e che nasce con lo scopo di prevenirli, ma c’è un problema. Lo strumento legislativo c’è, il know how per intervenire anche, ma ci sono delle difficoltà, le solite difficoltà: scarsa destinazione di fondi, scorretto utilizzo delle risorse, atteggiamento miope che non investe nella prevenzione, che porta a gravi perdite economiche, ma anche di vite umane, dopo l’ennesimo disastro. La perdita di ogni ettaro di terreno boscato è una perdita per tutti. Partiamo dai cacciatori, che non potranno cacciare su quel terreno per 10 anni, per arrivare al grave danno ad habitat, fauna ed economia locale. Coldiretti parla di mancanza di gestione del territorio, di foreste come giungle intricate, che sono raddoppiate rispetto al periodo dell’Unità d’Italia: 1/3 del suolo nazionale (10,9 milioni di ettari) alla completa mercé dei piromani. Se moltiplichiamo la cifra di 10.000 euro (il danno collettivo per ettaro) per la quantità di ettari persi sino a metà luglio di quest’anno raggiungiamo una cifra di circa 524 milioni di euro, il costo collettivo per i roghi di questa prima parte dell’estate. Perché allora non investire almeno questa cifra in prevenzione, coinvolgendo tutti gli “uomini della terra”, tutti coloro che sono presenti sul territorio, in una grande opera di buona gestione e monitoraggio? Perché non investire anche in videosorveglianza e tecnologie innovative? Perché, in sintesi, non giocare per una volta d’anticipo, visto che questo tipo di danni è una costante?
Domande banali, forse, ma raramente il buonsenso ha il carattere dell’originalità.

CACCIA
PRIMO PIANO; NEWS; GESTIONE, Allevamento: innovazioni produttive - La regina dei fiumi; SPECIALE APERTURA, Si aprano le danze!; A CACCIA CON L’ARCO, L’ultimo “vero cacciatore” della storia; CINOFILIA, È rosso&bianco il setter più antico - La Sicilia chiama…

TIRO A VOLO
L’ALIMENTAZIONE NELLO SPORT, In trasferta senza stress; REGOLAMENTI, Questioni di differenze

INSERTO FITAV
LINEA DI TIRO; GRAN PREMIO INTERNAZIONALE JUNIORES, Palmucci e Palmitessa splendono a Suhl; CAMPIONATO EUROPEO FOSSA UNIVERSALE, Universalmente Mr. and Mrs. Ling; CAMPIONATO ITALIANO SPORTING, Gli Assoluti di specialità; CAMPIONATO EUROPEO ELICA, Proietti domatore di eliche; 3° GRAN PREMIO FOSSA UNIVERSALE, La 5 macchine in lungo e in largo per l’Italia; 3° GRAN PREMIO SKEET FITAV, Carrara sigla il Gp; 3° GRAN PREMIO SKEET ISSF, Filippelli conquista Lonato; 3° GRAN PREMIO 1ª CATEGORIA FOSSA OLIMPICA, Carisio cala il tris d’assi; CAMPIONATO DEL MONDO SPORTING, Veniero Spada colpisce ancora; GOLD CUP BERETTA, La Gold Cup di trap vola in Sicilia; 3° GRAN PREMIO FOSSA OLIMPICA, Le medaglie di Battuda; TRAINING, L’apprendimento motorio; COPPA DEI CAMPIONI - COPPA ITALIA COMPAK, La Coppa dei Campioni è di Foligno; SOCIETÀ SPORTIVE, Gambara ricomincia da zero; REGIONALE LOMBARDO COMPAK, San Fruttuoso big d’estate; GRAN MONDIALE PERAZZI, Alipov l’invincibile; CAMPIONATO ITALIANO PARALIMPICI, In tricolore Lai, Marrozzini e Spadoni

INSERTO FIDASC
A CACCIA DI SPORT; FERMA SU QUAGLIE, Colfiorito: 2 Campionati di gran classe; EVENTI, Macomer atto secondo; FIELD TARGET, 3° Open d’Italia a Gusmeroli e Vogel

TIRO A SEGNO
MONDIALI JUNIORES, Suhl e la “calata” degli oltre 500

 


 
CacciaTiro 08 2017
ULTIMA USCITA N. 8/2017
Clicca qui per vedere gli argomenti principali di questo numero
 
Clicca qui per acquistare questo numero o l'abbonamento
ACQUISTA
Clicca qui per acquistare i numeri arretrati
ACQUISTA

 

Abbonamento ArcoCon le sue 50.000 copie il mensile Caccia&Tiro rappresenta la principale rivista di attualità sportiva e venatoria del settore. La sua trasformazione da quindicinale a mensile ha permesso un maggior approfondimento delle tematiche trattate, offrendo ai propri lettori, grazie alla maggiore foliazione, più caccia, più cronache sportive, più curiosità ed approfondimenti. Caccia&Tiro è anche alla continua ricerca di nuovi contenuti, dalle novità sui prodotti per la caccia e il tiro alle tematiche scientifico-ambientali, comprendendo tutti quegli aspetti che ruotano attorno alla tradizione venatoria, come gastronomia, storia e cultura. Caccia&Tiro raggiunge in abbonamento postale un target estremamente mirato. Il periodico, grazie a particolari convenzioni con le Federazioni sportive di riferimento, viene inviato anche ai 20.000 tiratori della Federazione italiana tiro a volo. Caccia&Tiro è disponibile anche in versione digitale ed acquistabile on-line (copia singola o abbonamento) su greentime.ezpress.it. Il legame della testata con lo sport è ancora più saldo, grazie alle oltre 10.000 copie che ogni anno sono presenti in occasione delle gare e presso i campi di tiro. Caccia&Tiro raggiunge tutte le realtà del settore, arrivando anche alle armerie di tutto il territorio nazionale, alle riserve di caccia, alle aziende agro turistico venatorie, agli allevamenti cinofili e di selvaggina, alle aziende produttrici e/o importatrici. Caccia&Tiro guarda anche al mondo associazionistico ed istituzionale e viene distribuito: ai dirigenti di tutte le associazioni venatorie italiane; alle Sezioni provinciali e comunali della Federcaccia; agli Atc e ai Comprensori alpini; agli organi periferici e alle società sportive della Fitav, della Uits (Unione italiana tiro a segno), della Fidasc (Federazione italiana discipline con armi sportive da caccia); alle Società dell’Enci; alle associazioni di categoria, agricole, ambientaliste; ai parchi nazionali e regionali; agli assessorati regionali e provinciali, agli organismi pubblici e parlamentari.

 

 


Greentime Spa

Via San Gervasio 1 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051223327

Cap. Soc. € 334.087,00 i.v.- R.E.A. Bologna n. 130839
P.I. 00279880371

bottone facebook

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook