Menu

Cacciatore Testata Grigio Ok
Arco Testata Grigia
CT Testata Grigia

facebook Greentime facebook Arco facebook Caccia&Tiro

CACCIA&TIRO n. 05/2018

Se per un attimo dalla nicchia della caccia provassimo a cambiare prospettiva, guardando all’orizzonte del mondo, noteremmo tanti particolari, molti di questi forse fastidiosi, ma che portano un insegnamento che potrebbe esserci utile. Facciamo un esempio: se un falco ferito viene curato e liberato da un’associazione ambientalista, l’associazione non solo lo cura e lo libera, ma impiega parte delle sue energie per far conoscere la notizia, a livello locale e magari anche nazionale. Quando un gruppo di esperti della caccia o di cacciatori collabora ad importanti progetti di ricerca o al ripristino di habitat - azioni che certamente danno grande beneficio all’ambiente, almeno “quanto” il salvataggio di un rapace - è difficile trovarne notizia sui media extra settore e quando la notizia è presente si tratta di poche righe nella cronaca locale. Per non parlare della presenza di competenza e operato della caccia sulla tv generalista: anche nelle trasmissioni che parlano di ruralità è praticamente assente, anzi, spesso l’unica espressione “venatoria” che sentiamo è “carne di selvaggina” quando si parla dei piatti tipici locali. È chiaro che raccontare l’attività venatoria è molto più complesso che parlare di altri aspetti della cultura rurale e forse, soprattutto nella televisione pubblica, è anche un tabù: chi vorrebbe rischiare una feroce polemica social di stampo vegan-animalista, magari rischiando di perdere il posto di lavoro? Raccontare le ripercussioni positive sull’ambiente legate all’operato dei cacciatori potrebbe quindi  risultare più complicato, ma certo non è impossibile e soprattutto sarebbe utile, anche per il non cacciatore, come tutti gli arricchimenti culturali. Ci sono gli ambientalisti e ci sono gli ambientalisti cacciatori. Anche questi ultimi, orgogliosi, dovrebbero raccontare la loro storia, non per vantarsi o per sterile gratificazione, ma perché “far sapere” abbatte le barriere ideologiche e, soprattutto nel nostro caso, è anche “far capire”, “far accettare” e magari anche  “far appassionare”.

CACCIA
PRIMO PIANO; NEWS; GESTIONE, Cinghiali e squadre nell’Atc Pg1 - I Parchi naturali in Italia; SPECIALE IWA, Un palcoscenico europeo; CINOFILIA, Cinofilia tricolore regina d’Europa - E i cani da caccia vanno.

TIRO A VOLO
MENTAL COACHING, Consapevoli, attenti e concentrati; L’ALIMENTAZIONE NELLO SPORT, La celiachia e il tiro a volo.
 
INSERTO FITAV
LINEA DI TIRO; COPPA DEL MONDO PARA TRAP, Azzurri in cattedra negli Emirati; MONDIALE UNIVERSITARIO, Gli universitari d’Italia brillano in Malesia; ISSF JUNIOR WORLD CUP, La gara diesel di Sydney; 2° GRAN PREMIO FITAV COMPAK, Battisti stellare a Rio Salso; 1° GRAN PREMIO SETTORE GIOVANILE, Primo ciak per gli Under 20; 2° GRAN PREMIO SETTORE GIOVANILE, L’invasione dei giovanissimi; 1° GRAN PREMIO SKEET FITAV, Il sigillo di Tammaro Cassandro; 1° GRAN PREMIO FOSSA OLIMPICA, Palmitessa e Viganò stregano Lonato; 1° GRAN PREMIO 1A CATEGORIA FOSSA OLIMPICA, Buono il primo per quelli di Prima; CAMPIONATO INVERNALE FOSSA OLIMPICA, La corona dell’Invernale nelle Marche; CAMPIONATO INVERNALE 3A CATEGORIA FOSSA OLIMPICA, Piattelli propizi per Gioia, Menoni e Caputo; 1A PROVA CAMPIONATO ITALIANO ELICA, Passalacqua, The Winner; 2A PROVA CAMPIONATO ITALIANO ELICA, Le vittorie di Castanea; 1° GRAN PREMIO COMPAK, A Foligno l’assalto dei 200.

INSERTO FIDASC
A CACCIA DI SPORT; TIRO A PALLA, Un Invernale in piena regola; TIRO DI CAMPAGNA, Quando il cinghiale corre a 50 metri; CINOFILIA, La Domenica delle canizze; ENGLISH SPORTING, Campionato d’inverno di nome e di fatto.

TIRO A SEGNO
STAGIONE INTERNAZIONALE, L’algida Dortmund a tinte azzurre.
Ufficio Stampa Uits

 


 
CacciaTiro 05 2018
ULTIMA USCITA N. 05/2018
Clicca qui per vedere gli argomenti principali di questo numero
 
Clicca qui per acquistare questo numero o l'abbonamento
ACQUISTA
Clicca qui per acquistare i numeri arretrati
ACQUISTA

 

Abbonamento ArcoCon le sue 50.000 copie il mensile Caccia&Tiro rappresenta la principale rivista di attualità sportiva e venatoria del settore. La sua trasformazione da quindicinale a mensile ha permesso un maggior approfondimento delle tematiche trattate, offrendo ai propri lettori, grazie alla maggiore foliazione, più caccia, più cronache sportive, più curiosità ed approfondimenti. Caccia&Tiro è anche alla continua ricerca di nuovi contenuti, dalle novità sui prodotti per la caccia e il tiro alle tematiche scientifico-ambientali, comprendendo tutti quegli aspetti che ruotano attorno alla tradizione venatoria, come gastronomia, storia e cultura. Caccia&Tiro raggiunge in abbonamento postale un target estremamente mirato. Il periodico, grazie a particolari convenzioni con le Federazioni sportive di riferimento, viene inviato anche ai 20.000 tiratori della Federazione italiana tiro a volo. Caccia&Tiro è disponibile anche in versione digitale ed acquistabile on-line (copia singola o abbonamento) su greentime.ezpress.it. Il legame della testata con lo sport è ancora più saldo, grazie alle oltre 10.000 copie che ogni anno sono presenti in occasione delle gare e presso i campi di tiro. Caccia&Tiro raggiunge tutte le realtà del settore, arrivando anche alle armerie di tutto il territorio nazionale, alle riserve di caccia, alle aziende agro turistico venatorie, agli allevamenti cinofili e di selvaggina, alle aziende produttrici e/o importatrici. Caccia&Tiro guarda anche al mondo associazionistico ed istituzionale e viene distribuito: ai dirigenti di tutte le associazioni venatorie italiane; alle Sezioni provinciali e comunali della Federcaccia; agli Atc e ai Comprensori alpini; agli organi periferici e alle società sportive della Fitav, della Uits (Unione italiana tiro a segno), della Fidasc (Federazione italiana discipline con armi sportive da caccia); alle Società dell’Enci; alle associazioni di categoria, agricole, ambientaliste; ai parchi nazionali e regionali; agli assessorati regionali e provinciali, agli organismi pubblici e parlamentari.

 

 


Greentime Spa

Via San Gervasio 1 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051223327

Cap. Soc. € 334.087,00 i.v.- R.E.A. Bologna n. 130839
P.I. 00279880371

bottone facebook

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook