Menu

Cacciatore Testata Grigio Ok
Arco Testata Grigia
CT Testata Grigia

facebook Greentime facebook Arco facebook Caccia&Tiro

CACCIA&TIRO n. 10/2019


Il recente vertice Onu sul clima ci ha “regalato” ancora buoni propositi e dichiarazioni di intenti, ma tarda ad arrivare una strategia incisiva e planetaria per contrastare il global warming. A proposito di questo fenomeno, oggi sappiamo che chi ne denunciava i pericoli ormai da molto tempo doveva essere ascoltato. Anzi, abbiamo anche la certezza che la scienza non è stata in grado di prevedere il reale impatto del fenomeno. Gli ultimi rapporti Onu sull’ambiente, infatti, sostengono che, per evitare alti livelli di rischio, il riscaldamento globale andrebbe mantenuto entro gli 1,5 gradi rispetto ai 2 dell’accordo di Parigi (siglato da 195 Paesi nel 2015). Rimanere entro i 2 gradi non permetterebbe, ad esempio, di evitare effetti drammatici come la scomparsa delle isole del Pacifico e di preservare il Mediterraneo in termini di risorse idriche e agricoltura. Tuttavia, nonostante ciò sia una priorità, sembra che non si riesca ad andare al di là delle promesse e delle dichiarazioni di intenti, come dicevamo in premessa. Scriviamo all’indomani del vertice straordinario sul clima di New York, organizzato dalle Nazioni Unite ed i risultati, anche questa volta, sono stati abbastanza deludenti. Pochi gli impegni vincolanti presi, soprattutto da parte di quei Paesi come Cina, Russia e Stati Uniti, che hanno la maggiore responsabilità riguardo all’emissione di gas serra e all’utilizzo di combustibili fossili. Il vertice si è concluso con: 66 Stati, 10 Regioni, 102 città e 93 imprese che hanno aderito all’obiettivo della neutralità carbonica entro il 2050; 68 Paesi che si sono impegnati ad incrementare i loro piani climatici entro il 2020; 30 Paesi che aderiscono ad un’alleanza che promette di fermare la costruzione di centrali a carbone dal 2020. Segnali positivi, promesse, buoni propositi. Ma la natura, come accennato, non aspetto. Tutt’altro, accelera i processi innescati dall’uomo, come sottolineato dall’Organizzazione meteorologica mondiale (Omn). Nel caso ad esempio anche della fauna selvatica, il quadro non è roseo, come si può evincere dal titolo di uno degli articoli presenti in questo numero della rivista, intitolato “Climate change: adattarsi o perire”. Un titolo che calza a pennello anche alla specie umana, che però, a differenza delle altre, ha la possibilità di intervenire, prendendosi seriamente le proprie responsabilità e agendo concretamente.
La rivista è acquistabile anche su Ezpress http://greentime.ezpress.it/, la nostra “edicola online”.

CACCIA
PRIMO PIANO; NEWS; GESTIONE, Le buone pratiche di foraggiamento; GESTIONE, Climate change: adattarsi o perire; CULTURA, Stagione che arriva… migratore che trovi; CINOFILIA, La figura del selezionatore

TIRO A VOLO

MENTAL COACHING, Come diventare un tiratore “resiliente”; PREPARAZIONE FISICA, Programmazione dell’allenamento

INSERTO FITAV
LINEA DI TIRO; 4a PROVA COPPA DEL MONDO ISSF, Finlandia senza pass olimpici; CAMPIONATO EUROPEO, Le 13 medaglie del “Continente lonatese”; CAMPIONATO DEL MONDO COMPAK SPORTING, Medaglie preziose per il nostro compak; 9a GREEN CUP, Grande Italia alla Green Cup; CAMPIONATO ITALIANO SETTORE GIOVANILE, Giovani d’Italia e titolati; COPPA CAMPIONI FOSSA OLIMPICA, Le Fiamme Oro bruciano l’ennesimo traguardo; CAMPIONATO ITALIANO SOCIETÀ-COPPA CAMPIONI FOSSA UNIVERSALE, A Cieli Aperti pedane in Tricolore; COPPA CAMPIONI-COPPA ITALIA SPORTING, Vetralla e Foligno dominano a Vergato; CAMPIONATO ITALIANO SKEET FORMULA FITAV, Di Bari fa strike a Capua; CAMPIONATO ITALIANO VETERANI-MASTER FOSSA OLIMPICA, Veterani e Master d’Abruzzo; CAMPIONATO ITALIANO TRIPLETTO COMPAK, L’incontenibile Spada; CLASSICHE COMPAK, Michael Spada è l’Atleta dell’anno; CAMPIONATO ITALIANO PICCOLI CALIBRI SPORTING, I campioni dei piccoli calibri; REGOLAMENTI, Il trap mixed team event modifica le finali

INSERTO FIDASC
A CACCIA DI SPORT; ENGLISH SPORTING, Un Mondiale memorabile sul lago Michigan; CINOFILIA, 5 campioni e due pass mediterranei; MANIFESTAZIONE, Una mezza dozzina di Numeri Uno; CINOFILIA, Con il Premium siamo a quattro

TIRO DINAMICO SPORTIVO
IMPIANTI, Poligono Testa di Lepre

TIRO A SEGNO
SEZIONI, A Sport Village anche il tiro a segno

 

 

 


 
CacciaTiro 10 2019
ULTIMA USCITA N. 10/2019
Clicca qui per vedere gli argomenti principali di questo numero
 
Clicca qui per acquistare questo numero o l'abbonamento
ACQUISTA
Clicca qui per acquistare i numeri arretrati
ACQUISTA

 

Abbonamento ArcoCon le sue 45.000 copie il mensile Caccia&Tiro rappresenta la principale rivista di attualità sportiva e venatoria del settore. La sua trasformazione da quindicinale a mensile ha permesso un maggior approfondimento delle tematiche trattate, offrendo ai propri lettori, grazie alla maggiore foliazione, più caccia, più cronache sportive, più curiosità ed approfondimenti. Caccia&Tiro è anche alla continua ricerca di nuovi contenuti, dalle novità sui prodotti per la caccia e il tiro alle tematiche scientifico-ambientali, comprendendo tutti quegli aspetti che ruotano attorno alla tradizione venatoria, come gastronomia, storia e cultura. Caccia&Tiro raggiunge in abbonamento postale un target estremamente mirato. Il periodico, grazie a particolari convenzioni con le Federazioni sportive di riferimento, viene inviato anche ai 20.000 tiratori della Federazione italiana tiro a volo. Caccia&Tiro è disponibile anche in versione digitale ed acquistabile on-line (copia singola o abbonamento) su greentime.ezpress.it. Il legame della testata con lo sport è ancora più saldo, grazie alle oltre 10.000 copie che ogni anno sono presenti in occasione delle gare e presso i campi di tiro. Caccia&Tiro raggiunge tutte le realtà del settore, arrivando anche alle armerie di tutto il territorio nazionale, alle riserve di caccia, alle aziende agro turistico venatorie, agli allevamenti cinofili e di selvaggina, alle aziende produttrici e/o importatrici. Caccia&Tiro guarda anche al mondo associazionistico ed istituzionale e viene distribuito: ai dirigenti di tutte le associazioni venatorie italiane; alle Sezioni provinciali e comunali della Federcaccia; agli Atc e ai Comprensori alpini; agli organi periferici e alle società sportive della Fitav, della Uits (Unione italiana tiro a segno), della Fidasc (Federazione italiana discipline con armi sportive da caccia); alle Società dell’Enci; alle associazioni di categoria, agricole, ambientaliste; ai parchi nazionali e regionali; agli assessorati regionali e provinciali, agli organismi pubblici e parlamentari.

 

 


Greentime Spa

Via San Gervasio 1 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051223327

Cap. Soc. € 334.087,00 i.v.- R.E.A. Bologna n. 130839
P.I. 00279880371

bottone facebook

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook