Menu

Cacciatore Testata Grigio Ok
Arco Testata Grigia
CT Testata Grigia

facebook Greentime facebook Arco facebook Caccia&Tiro

CACCIA&TIRO n. 11/2019

“La strage di uccelli acquatici causata del botulino nella Valle della Canna è un esempio lampante di quello che andiamo dicendo da anni, inascoltati: per troppi gestire la natura e l’ambiente significa solo sottrarre zone ai fruitori tradizionali, cacciatori, pescatori, raccoglitori di erbe palustri o altro. Proprio quelli che per secoli ne hanno garantito invece la salute e la prosperità, mantenendole in equilibrio, intervenendo quando e dove necessario e soprattutto sapendo bene come farlo”. È questo il commento di Massimo Buconi, presidente nazionale di Federcaccia, su quanto accaduto nella zona protetta in provincia di Ravenna, dove la mancata esecuzione di interventi idraulici ha causato la morte di migliaia di uccelli acquatici, colpiti dal botulino di tipo C “malgrado non fossero mancate per tempo le segnalazioni, anche da parte dei cacciatori, che la situazione nella zona era critica. Di alcuni anni fa - ha dichiarato Federcaccia - l’offerta, rifiutata dal Comune di Ravenna, di prendere in mano come Atc-Federcaccia la gestione della Valle”. L’emergenza è scoppiata il 4 ottobre scorso e sin dal primo momento ad accorrere sono stati i cacciatori, che hanno affiancato gli agenti di Polizia locale e i responsabili del Servizio Ambiente del Comune. Hanno rimosso le carcasse degli animali morti - operazione fondamentale per iniziare l’opera di risanamento - e catturato quelli ancora vivi, che hanno ricevuto le cure veterinarie e sono stati portati in un centro di recupero per avifauna. I cacciatori accorsi subito in Valle erano 15 e, con battelli personali o a piedi, hanno raccolto ben 1.075 acquatici morti e 185 ancora in vita. Le attività sono poi state sospese per poter immettere acqua e sono riprese l’8 ottobre grazie a 35 cacciatori che hanno recuperato altri 460 capi morti e 10 ancora in vita.  E gli ambientalisti in questa occasione così delicata e urgente dove erano e quanti erano? Parlando ancora di numeri, erano presenti in 2, non hanno avuto l’organizzazione, la prontezza, la forza o i numeri - non ci è dato saperlo - per attivarsi al fianco dei cacciatori e delle istituzioni per salvare anche un solo animale in più. Tutto questo pone seri interrogativi sulla natura dell’associazionismo ambientalista italiano ed evidenzia quanto la sua visibilità mediatica sia sproporzionata rispetto alla sua presenza sul territorio. Per salvaguardare il nostro patrimonio faunistico ambientale, come invece ben sanno i cacciatori, non basta parlare, è necessario agire. Ed agire non significa chiudere un’area a qualsiasi attività umana, proteggendola da tutto e tutti, escludendo i cacciatori e tutti gli altri cittadini che fruiscono della natura. Agire significa mettere in atto tutte quelle opportune operazioni di gestione che mantengano l’ambiente in equilibrio, agire significa intervenire prontamente laddove questo equilibrio sia messo in pericolo.
La rivista è acquistabile anche su Ezpress https://bit.ly/2piJXUO, la nostra “edicola online”.

CACCIA
PRIMO PIANO; NEWS; ATTUALITÀ, Il presidente Fidc: “Credo nel futuro”; GESTIONE, Piccola stanziale, l’opinione di Riga; FORMAZIONE, Accademie venatorie: tra etica e tecnica; FAUNA, L’autunno freddo dei tordi; STORIA, Gli ultimi cacciatori primitivi; CINOFILIA, Bassotti italiani sul tetto d’Italia; CINOFILIA, Le magnifiche dieci

TIRO A VOLO
MENTAL COACHING, Gli occhi della tigre; PREPARAZIONE FISICA, Potenziamento muscolare; LINEA DIRETTA CON IL CT, Tempi di reazione

INSERTO FITAV
LINEA DI TIRO; FINALE COPPA DEL MONDO ISSF, Due Coppe di cristallo per De Filippis e Lodde; MONDIALE PARA TRAP, A Sydney un tris tutto iridato; MONDIALE ELICA, Italia in primissima fila al Mondiale; GARA STRUTTURA FEDERALE, In gara il “motore” della “macchina” Fitav; CAMPIONATO ITALIANO TRAP-SKEET, A Lonato doppia finale in Tricolore; TROFEO REGIONI FOSSA OLIMPICA, La Campania incontenibile nel trap; TROFEO REGIONI SKEET, Il sestetto del Lazio senza freni; TROFEO REGIONI FOSSA UNIVERSALE, L’Emilia-Romagna la fa “da padrona di casa”; TROFEO REGIONI COMPAK, Il Lazio al top nel compak; CAMPIONATO ITALIANO 1a - 2a - 3a CATEGORIA TRAP, Scudetti a Felici, Gusella e Tolettini; CAMPIONATO ITALIANO SOCIETÀ 1a - 2a - 3a - 4a CATEGORIA TRAP, Foligno è la prima della classe; CLASSICHE, Il Veneto domina al Trofeo Coni; REGOLAMENTI, Lo skeet mixed team

INSERTO FIDASC
A CACCIA DI SPORT; EVENTI, Per uno sport tra benessere e preparazione; FIELD TARGET, Una onorevole medaglia di legno; TIRO DI CAMPAGNA, Un “Completo” di chiusura

TIRO DINAMICO SPORTIVO
IMPIANTI, Futura Shooting Club

TIRO A SEGNO
CAMPIONATI EUROPEI, L’Europa del tiro a segno

 

 

 


 
CacciaTiro 11 2019
ULTIMA USCITA N. 11/2019
Clicca qui per vedere gli argomenti principali di questo numero
 
Clicca qui per acquistare questo numero o l'abbonamento
ACQUISTA
Clicca qui per acquistare i numeri arretrati
ACQUISTA

 

Abbonamento ArcoCon le sue 45.000 copie il mensile Caccia&Tiro rappresenta la principale rivista di attualità sportiva e venatoria del settore. La sua trasformazione da quindicinale a mensile ha permesso un maggior approfondimento delle tematiche trattate, offrendo ai propri lettori, grazie alla maggiore foliazione, più caccia, più cronache sportive, più curiosità ed approfondimenti. Caccia&Tiro è anche alla continua ricerca di nuovi contenuti, dalle novità sui prodotti per la caccia e il tiro alle tematiche scientifico-ambientali, comprendendo tutti quegli aspetti che ruotano attorno alla tradizione venatoria, come gastronomia, storia e cultura. Caccia&Tiro raggiunge in abbonamento postale un target estremamente mirato. Il periodico, grazie a particolari convenzioni con le Federazioni sportive di riferimento, viene inviato anche ai 20.000 tiratori della Federazione italiana tiro a volo. Caccia&Tiro è disponibile anche in versione digitale ed acquistabile on-line (copia singola o abbonamento) su greentime.ezpress.it. Il legame della testata con lo sport è ancora più saldo, grazie alle oltre 10.000 copie che ogni anno sono presenti in occasione delle gare e presso i campi di tiro. Caccia&Tiro raggiunge tutte le realtà del settore, arrivando anche alle armerie di tutto il territorio nazionale, alle riserve di caccia, alle aziende agro turistico venatorie, agli allevamenti cinofili e di selvaggina, alle aziende produttrici e/o importatrici. Caccia&Tiro guarda anche al mondo associazionistico ed istituzionale e viene distribuito: ai dirigenti di tutte le associazioni venatorie italiane; alle Sezioni provinciali e comunali della Federcaccia; agli Atc e ai Comprensori alpini; agli organi periferici e alle società sportive della Fitav, della Uits (Unione italiana tiro a segno), della Fidasc (Federazione italiana discipline con armi sportive da caccia); alle Società dell’Enci; alle associazioni di categoria, agricole, ambientaliste; ai parchi nazionali e regionali; agli assessorati regionali e provinciali, agli organismi pubblici e parlamentari.

 

 


Greentime Spa

Via San Gervasio 1 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051223327

Cap. Soc. € 334.087,00 i.v.- R.E.A. Bologna n. 130839
P.I. 00279880371

bottone facebook

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook